Jump to content
Antospa

(MT-03) Possibili cerchi a raggi

Recommended Posts

Ciao a tutti. Oggi portando a riparare il pneumatico posteriore di un mio amico (xtx 660)
Mi sono accorto che laruota completa in questione (posteriore) pesasse molto meno delle originali della 03
Sfrugonando in web notano una certa differenza di agilità e un pò di prestazioni anche tra pegaso strada e pegaso strada factory??? L'unica differenza essendo identiche è il peso -4kg
Econ un mio amico fissato aprilista mi ha spiegato che tutto è nei cerchi
Cioè dati alla mano , in parole povere, togliendo pesi che girano si acquista molto di piu..... del tipo 1 chilo di peso tolto da masse rotanti equivalgono quasi a 9 kg normali. Orala cosa l'ho spiegata un pòa casaccio ma miha fatto esempimolto ma molto validi e mi chiedevo esistono cerchi a raggi x la o3?
Riuscirò ad adattargli quelli della xtx?
Qualcuno di voi lo ha già fatto ?
È vero che c'è un cambiamento prestazionale?
E x ultimo ma non sono molto piu belli!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Econ un mio amico fissato aprilista mi ha spiegato che tutto è nei cerchi

Cioè dati alla mano , in parole povere, togliendo pesi che girano si acquista molto di piu..... del tipo 1 chilo di peso tolto da masse rotanti equivalgono quasi a 9 kg normali. Orala cosa l'ho spiegata un pòa casaccio ma miha fatto esempimolto ma molto validi e mi chiedevo esistono cerchi a raggi x la o3?

 

Non è esattamente così ma hai reso l'idea. Le ruote sono giroscopi. Per farti capire quanto può essere grande la forza di un giroscopio ti posso dire che alcune navi, e sottomarini, hanno delle masse volaniche (giroscopi) al loro interno per mantenere l'assetto in caso di mare grosso.

 

Più il peso è lontano dal centro di rotazione e maggiore è la forza che crea. Se prendi una massa di un chilo e la metti all'estremità di una corda di un metro, facendola roteare a 100 giri al minuto, otterrai molta più forza dello stesso peso con una corda di 10 cm., perché la velocità della massa sarà 10 volte maggiore (10,46 m/s vs 1,04 m/s). Maggiore è la forza generata e maggiore sarà la tendenza del giroscopio a mantenere la sua posizione, nel caso della ruota la sua direzione. Quindi è tutto proporzionale alla velocità della motocicletta. In pista la velocità è elevata quindi necessitano di ruote leggere.

 

Per questo riducono le piste frenanti dei dischi maggiorando la potenza delle pinze, la Michelin utilizza Aramide (Kevlar ndr.) per la costruzione della carcassa dei propri pneumatici al posto del filo d'acciaio, cerchi in carbonio o magnesio...

 

Se ti può interessare, puoi leggere anche -->qui<--

 

:)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Premetto che ora mi leggo le pagine del ride

Ma quindi a quanto ho capito dei cerchi più leggeri discriminerebbero la stabilità di una traiettoria di una curva in percorrenza?!?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non esattamente,

 

Il giroscopio genera una forza che gli permette di mantenere la posizione. Per variarla bisogna perturbarlo.

Maggiore è la forza del giroscopio e maggiore dovrà essere quella della perturbazione.

 

Una volta impostata la direzione la manterrà, ci vorrà un colpo (buca, congiuntura d'asfalto, ecc.) per modificare la direzione.

 

La perturbazione si proietta a 90° sulla rotazione, quindi la buca che prende la ruota al punto di contatto con l'asfalto si trasferisce a 90° nel punto più sensibile.

 

Se in percorrenza l'asfalto è liscio, non ci sarà nessun problema a mantenere la traiettoria.

 

La leggerezza compromette sempre la stabilità, più sono leggeri e più facilmente possono essere perturbati e maggiore forza dovrai applicare al manubrio per tenerlo fermo. Il problema è il manubrio va sfiorato, non va tenuto forzato, perché per quanto tu possa essere sensibile e rapido sarai sempre in ritardo nel rispondere alle sollecitazioni.

 

:)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tanto per cambiare ...

 

post-3379-0-05919500-1468485191_thumb.jpg

 

post-3379-0-94117000-1468485193_thumb.jpg

 

post-3379-0-85566100-1468485195_thumb.jpg

 

post-3379-0-59729700-1468485199_thumb.jpg

 

post-3379-0-85566100-1468485195_thumb.jpg

 

post-3379-0-23070400-1468485198_thumb.jpg

 

post-3379-0-91552900-1468485201_thumb.jpg

 

post-3379-0-69549800-1468485205_thumb.jpg

 

post-3379-0-10748900-1468485188_thumb.jpg

 

post-3379-0-62266100-1468485261_thumb.jpg

 

post-3379-0-51308700-1468485265_thumb.jpg

 

post-3379-0-16109700-1468485268_thumb.jpg

 

post-3379-0-41598100-1468485270_thumb.jpg

 

post-3379-0-26128500-1468485273_thumb.jpg

 

post-3379-0-72509200-1468485257_thumb.jpg

 

 

 

  • Like 3

Share this post


Link to post
Share on other sites

ma siamo sicuri che i cerchi dell'XT sono più leggeri di quelli dell'MT ?

Share this post


Link to post
Share on other sites

...e mettiamoli sulla bilancia :P

 

Che poi, per sapere se influiscono positivamente, o meno, sulla ciclistica non basta il peso totale.

 

In ogni caso...grande Eugenio ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

infatti .. con i cerchi a raggi la risposta al pilota è meno rigorosa che con i cerchi in lega.
In pratica i cerchi a raggi sono più elastici di quelli in lega, pertanto la risposta al manubrio è molto più lenta.
Per farla breve un cerchio a raggi, su una moto stradale, decisamente ne peggiora l'handling.

Per il peso .. da quello che sò ... un cerchio a raggi pesa di più di un cerchio in lega.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Buonasera a tutti! Mi permetto di riattivare questa discussione per rinnovare il quesito iniziale: anche io vorrei sostituire le ruote in lega di serie sulla mia MT-03 del 2007 con dei cerchi a raggi, essenzialmente per delle ragioni estetiche.

Ho pero' due problemi: il primo e' non disporre di un portafoglio a fisarmonica che mi permetta soluzioni tipo "ruote Alpina" o artigianali, e il secondo (che in realta' non e' un problema) e' che... La moto la uso!!!  :lol:

Voglio dire, con la MT di chilometri ne faccio parecchi e spesso in coppia, percio' non posso permettermi di sacrificare la sicurezza all'estetica.

Essendo io totalmente ignorante in materia di meccanica, chiedo il vostro aiuto: si puo' fare?

Esistono soluzioni non troppo dispendiose come adattare i cerchi recuperati (ad esempio) da una XT660 X, ma mantenendo il doppio disco anteriore?

Oppure e' meglio che mi tolga le idee strane dalla testa e mi rassegni a spendere una piccola fortuna o tenere le ruote in lega di serie?

Grazie anticipatamente a chiunque volesse darmi una mano, e perdonate l'ignoranza. MT forever!!!  ;)


...bellissime le ruote postate da Muntagnin...  :rolleyes:

Share this post


Link to post
Share on other sites

la ruota posteriore del xtx660 puoi montarla senza problemi, vanno rivisti gli spessori del disco freno.... per mantenere il doppio disco antriore devi comperare un mozzo xt660z tenerè.... e un cerchio xtx660 e falo raggiare a questo punto dovrai utilizare i dischi del tenerè che opportunamente spessosarati potrebbero andare bene.... altro discorso non semplice è realizare exnovo un perno ruota   ed i relativi distanziali... il perno ruota  di Django che da solo potrebbe essere definito OPERA D?ARTE  è stato studiato al cad dall'ingenger Muntagnin... ;)  

anche andando al risparmio con questi lavori ti avvicini molto al valore totale della moto, vedi tu se la  cosa è ancora di tuo interesse...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie Mandrake per le informazioni. Ovviamente speravo in una soluzione miracolosa che evidentemente non esiste...

L'aspetto che mi preoccupa ancora di piu', dopo averti letto, in realta' non e' il costo elevato ma e' che - da quanto capisco - comunque e' roba da non affidare ad un meccanico "qualunque", e che ci vuole invece un certo manico. Percio'... Non so, qui in Portogallo ancora non conosco nessuno con questo profilo. Mah!

Grazie ancora!

Share this post


Link to post
Share on other sites

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×