Jump to content
Sign in to follow this  
Carosello

(MT-03) La costruzione di un amore

Recommended Posts

Solo ieri volevo venderla.

E nemmeno avevo imparato a conoscerla.

Ho la mia Mt da poco più di un anno, è un po' per gli impegni di lavoro, un po' per la famiglia, l'ho usata solo per commissioni di lavoro in città fino ad oggi.

Quando un amico mi ha invitato a fare un giro in moto, fissando la data con largo anticipo, ho detto si senza pensarci due volte.

 

Poi sono sorti i dubbi.

Sarà adatta ad una gita fuori porta? È solo un monocilindrico. E poi non ha autonomia, in città non vado mai oltre i 130 km prima che entri in riserva.

 

Stamattina mi sono messo in viaggio con tutti questi dubbi ad accompagnarmi.

Da Milano a Casei Gerola in autostrada, poi Varzi, il Penice, Bobbio, Scoffera, Busalla e poi di nuovo autostrada fino a casa.

Quasi sei ore di moto e 350 km. E i dubbi che intanto si dipanavano.

La riserva che arriva dopo 240 km è mai un solo km in cui ho rimpianto qualche cilindro in più.

Mi sono divertito e ritengo di averlo fatto in sicurezza, senza per forza dover correre a manetta per provare quella soddisfazione che una strada piena di curve sa dare ad un motociclista.

Le curve e i tornanti li ho mangiati, sorprendendomi della capacità della Mt di chiudere le curve. Mai una sola volta mi sono ritrovato oltre la riga di mezzeria. Fantastico.

 

Domani, quando rimonterò quel enorme e orribile bauletto che mi è tanto utile in città, guarderò la mia Mt con occhi diversi, e sorriderò se qualche altro motociclista ci guarderà male per il nostro aspetto, sapendo bene che io e la mia Mt condividiamo un segreto (e un amore)

 

 

Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

  • Like 6

Share this post


Link to post
Share on other sites

che bel racconto, pensa che il mio primo giro è stato di 522 km...

Jesolo desenzano (unico tratto di autostrada da mestre a desenzano)

poi:

limone,

salò,

terrazza del brivido,

forra,

tremosine,

trento,

treviso,

jesolo

 

ero stanchissimo, ma che goduria!!!!!

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il tuo messaggio mi ricorda la mia prima esperienza su una MT-03.

 

Era il 2006 e la moto era della moglie di un amico.

Giudicavo la MT "carina", niente di più. Avevo sempre guidato solo moto sportive carenate, compreso il cinquantino, e non degnavo di uno sguardo nessuna moto che non avesse (oltre a carena e semimanubri) almeno 120/130 CV.

Quel giro tra le colline toscane mi aprì gli occhi: poche volte mi ero divertito così!

 

Due anni dopo me ne sono comprata una con cui ho macinato diversi chilometri sui passi appenninici e alpini, senza contare i viaggi a Pamplona per la corsa dei tori e all'isola di Man per... vabbè, non lo dico. Se non ve lo immaginate, iscrivetevi ad un forum di taglio e cucito! :lol:

 

Da diversi anni, "un po' per gli impegni di lavoro, un po' per la famiglia" (non sei il solo...), la uso pochissimo e ogni tanto ci vado al lavoro, giusto per toglierle di dosso un po' di polvere.

E "se qualche altro motociclista ci guarderà male per il nostro aspetto", noi ce ne freghiamo. Giusto? ;)

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sign in to follow this  

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×