Jump to content

Quale marca di casco scegliere


muik45
 Share

Recommended Posts

Sicuramente il consiglio che mi sento di esprimere è sulla scelta di un modulare... io mi trovo bene con simil casco....ti offre varie possibilità d'uso .. in ogni caso devi armarti di pazienza entrare in un negozio molto fornito e provare e :017:  :eusa_think: provare e :yes:  riprovare .... troverai come molti il loro casco migliore. :P  :thumbsup:

Link to comment
Share on other sites

Integrale sempre e comunque. Tante volte ho fatto il cxxxxxe con l'abbigliamento tecnico che spesso in estate e per brevi tratti lo tralascio,ma sul casco solo intergale.

Ho vuto un modulare anni fa ma lo usavo sempre chiuso.

Poi non vedo la soluzione comunque,se tenuto aperto è peggio di un jet, mica si chiude in automatico se stiamo per cadere!

Link to comment
Share on other sites

Ciao,

io come te appena presa la moto, pensando di utilizzarla molto in città ho acquistato un casco airoh, è un integrale ma ti permette di togliere la mentoniera ed usarlo come jet (doppia omolagazione)

dopo un po ho capito che non era il casco per la nostra motina ed ho preso uno shoei gt air.

penso che l'integrale sia la soluzione migliore, pensaci prima di incorrere nel mio stesso errore e non risparmiare sul casco

ciao

walter

Link to comment
Share on other sites

Il venditore mi ha consigliato di prendere un integrale nel caso in cui viaggiassi in autostrada, ma come ho già detto userò la moto solo in città, delle marche che ho citato qualcuna è buona o fabbricano prodotti scadenti?

 

il venditore dovrebbe spiegare che in città ci sono molte più cose contro cui andare a sbattere con la faccia rispetto all'autostrada, ad esempio i marciapiedi.

 

E non pensare solo al prezzo, un casco dura parecchi anni, se di buona qualità, magari sfoderabile, rimane confortevole a lungo.

 

Cerca le marche che ti propone in questo sito e valuta la sicurezza, inutile spendere 100euro per un casco che si rompe e non ti salva......

 

Non pensare solo alla velocità assoluta, a 40km/h un cordolo è comunque più duro della scatola cranica.

Spero che hai in mente di usare SEMPRE anche il paraschena.....

 

:)

Link to comment
Share on other sites

Uno degli esempi che si fanno, durante i corsi di educazione stradale, è la percezione della velocità.

Se ti butti dal 3° piano di un palazzo, a che velocità arrivi a terra???

A 50 km/h.

E penso sia chiaro per tutti, che cadendo dal 3° piano, circa 11 mt di altezza, ci si fa MOLTO male (nella migliore delle ipotesi).

 

L'unica differenza sta nella nostra ormai consolidata abitudine a riconoscere il pericolo in base all'altezza.

Purtroppo non riusciamo a riconoscerlo dal movimento in orizzontale, solo perché abbiamo iniziato a muoverci in orizzontale a velocità rilevanti da poco più di 100 anni.

Mentre già i nostri antenati nella preistoria avevano sviluppato la percezione del pericolo di fronte ad un precipizio, il movimento veloce in orizzontale è ancora troppo "giovane", perché possiamo averlo metabolizzato come quello in verticale.

Ma ciò non toglie che dobbiamo farci attenzione.

Come giustamente ha aggiunto Omar, non solo il casco ha una forte rilevanza, ma anche tutte le altre protezioni, in primis il paraschiena.

 

"Meditate, gente, meditate..."  ;) (R. Arbore)

 

...e comunque, per tutti... sgrraaaaat! 

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Dimenticavo, i guanti!

Le mani sono la prima cosa che mettiamo avanti per salvarci.

È istintivo!

Anni fa comprai dei traforati con protezioni cucite in corrisponde a delle nocche. Alla prima scivolata si sono staccate le cuciture e la mano era conciata come se non li avessi avuti.
Oltre il danno la beffa, non avevo risparmiato ma buttato i soldi visto che non hanno funzionato.

:)

Link to comment
Share on other sites

muik45, credo che in pochi del forum ti consiglino un Jet per motivi abbastanza ovvi, ed io mi aggiungo a quelli che lo sconsigliano.

 

A livello di marche non credo ci sia meglio di SHOEI tuttavia parlare di marche è un po' troppo generico è come chiedere se è meglio una scarpa Adidas o Nike, dipende dal piede, dallo sport che fai e da altre variabili molto personali.

 

Al momento io mi sto orientando su HJC RPHA ST.

Link to comment
Share on other sites

 Share

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...