Vai al contenuto
Muntagnin

(MT-03) Mono ammortizzatore a doppia camera

Recommended Posts

Grazie ad alcune dritte fornitemi dall'amico Rinaldi ho fatto a pezzetti il mono di serie.

Insomma avevo a che fare con un mono di 15.000 km .. che a mio parere era scoppiato.
Per farla breve, credevo di trovare dentro chissà quale pressione .. invece praticamente ZERO appena sfondato con la punta

è uscita poco più che una mini scorreggia ... a mio parere ci saranno state 1 .. al massimo 2 atm.

Risolta la depressurizzazione ... il vero problema è stato levare i Seeger ad anello .. più facile da dire che da fare ... anche quì dopo aver scoperto il trucchetto .. nessun problema.

Il diaframma interno esce a cannone solo pressurizzando il retro.... l'unica cannonata di tutto lo smontaggio.
Le guarnizioni sono tutte da buttare ....
Il pacco di frenatura è doppio .. nel senso che frena in egual misura sia la compressione che l'estensione ..
Insomma un ammortizzatore costruito in economia.
Vabbè .. mi son tolto lo sfizio .. adesso sò come è fatto.

 

post-3379-0-35021900-1446221110_thumb.jpg
.
 

Modificato da Muntagnin

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Hehehehe...

Bravo Munta!

E quindi, adesso?? Mica ci lascerai così, con l'acquolina in bocca...  ;)

Qualcosa mi dice che non lo rimonterai... ma un mono ce lo dovrai pur mettere, sulla tua bella 03... quindi??  :eusa_whistle:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Per il momento volevo capire bene il sistema e vedere se sarei in grado di rivoluzionario.

Sicuramente quando lo rimonterò non sarò più un Sachs ma un Munta...

Modificato da Muntagnin

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ah, ecco!

Quindi la tua 03 sarà super special fin nei minimi dettagli!!  :bow:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Cominciano gli schizzi di quello che sarà il mio ammortizzatore bi-camera ... da non confondere con il classico bi-tubo.
Per ora stò studiando come fare l'interno utilizzando il più possibile i pezzi originali del SACHS di serie.
Vorrei dire che più procedo e più penso che sarà più semplice procedere con una progettazione specifica, ma per ora l'importante è studiare il sistema ... per l'industrializzazione del progetto c'è tempo ... :blink::P:o:D :D :D :D :D
Il rapporto tra i volumi delle camere esterna .. interna .. interna con stelo ... dovranno essere calcolate con attenzione in modo da non sovraccaricare inutilmente la parte pressurizzata.
Tutto il sistema di frenatura/regolazione idraulica in estensione e compressione sarà in un blocco esterno collegato al mono tramite dei tubi flessibile, ma per ora è solo in mente....
Perchè l'ho immagino così?
Smontandolo avevo notato che conteneva pochissimo oilo.. quindi l'idea iniziale era quella di spostare altrove la camera pressurizzata e utilizzarne il volume recuperato per contenere più olio.
Poi da cosa nasce cosa e studiando il sistema originale .. mi son chiesto come potevo farlo diverso ... (non ho il coraggio di dire .. migliorarlo ..)

 

lo schema potrebbe essere questo

 

post-3379-0-75382600-1446972390_thumb.jpg

 

 

mentre lo schizzo di fattibilità potrebbe essere così

 

post-3379-0-68896100-1446972355_thumb.jpg

 

Modificato da Muntagnin

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Eh mannaggia, Munta...

:bow:  :bow:  :bow: 
Se fossimo un pò più vicini avresti un bócia a tempo perso, durante l'inverno... ;)
Son sicuro che saprai stupirci come hai già fatto più volte!

Spero solo di poter vedere la tua bella 03RR (...intera, magari...) e di poterti conoscere presto!

Buon lavoro!!!
:thumbsu: 
 

 

 

...Le faccine belle le metto dopo dal piuter! ;)

Modificato da etorty
messe faccine!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Dopo un lunghissimo periodo di stressanti ripensamenti .. credo di essere arrivato alla fine dello studio di fattibilità.
Dovrei avere quindi le 4 regolazioni:
alta e bassa velocità sia per l'estensione che per la compressione.
Ora si tratta di rendere l'idea fattibile meccanicamente.
 

.....posteritas iudicet. Animus gaudens aetatem floridam facit

 

post-3379-0-29484700-1447444365_thumb.jpg

Modificato da Muntagnin
  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Bene :/...il mio ne ha 40mila di km. È un po in effetti che lo sento che lavora male, e ultimamente lavora praticamente solo la molla...era gia in progetto quest estate di cambiarlo, ma sepete come sono andate le cose e quindi....

Sono gia col numerino i coda

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 

Confortante, test basati sulla sopravvivenza del ricercatore.  :003:

 

:lol:  :lol:

 

 

Munta ingegnere direi, mica è un islamico suicida, avrà fatto dei calcoli per stabilire i limiti e l'ha testato sotto quella soglia :P

 

Complimenti Eugenio :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

infatti dovrebbe sopportare 40 atm ... ;)

 

Non dimentichiamo che, per i serbatoi in pressione, è prescritta una prova di collaudo al tripplo della pressione di esercizio. Considerando che precaricherò a 10 atm .. sono stato dalla parte dei bottoni ...

Comunque l'ho pressurizzato con liquido, in modo che se cedeva non facevo il botto.

In verità, più che non esplodesse, volevo essere sicuro che non ci fosse del passaggio di gas tra camera pressurizzata e camera a scarico.

 

Ero rimasto troppo basito quando scoprii che, forando il mono di serie, di gas nella camera n'era rimasto poco e quasi tutto era trafilato.

A mio parere, se la tenuta non è perfetta.. gli ammo diventano dopo pochi km degli ammortizzatori ad emulsione .. e questo non và bene.

Modificato da Muntagnin
  • Like 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

saldato ... e nasce il primo problema.

la saldatura ha prodotto una mini distorsione al tubo esterno ... domani gli passo l'alesatore per ripristinare il diametro in tolleranza.

 

post-3379-0-06928000-1448390976_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

post-3379-0-93953200-1448448798_thumb.jpg

 

Testato il sistema bicamera... i volumi sono giusti (era il mio dubbio più grande).

L'ambaradan funziona.
Ora si può cominciare a lavorare sulle valvole.

 

post-3379-0-84659200-1448448957_thumb.jpg

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Montato le valvole e il sistema di regolazione in compressione e estensione lavora come da progetto.
Ora inizia la fase più delicata.. rendere mini tutto il sistema e renderlo funzionale in un blocchetto integrato da staffare dove uno vuole sulla moto.
I tubi, per ora, sono trasparenti e a bassa pressione, scelta resasi necessaria per poter controllare visivamente il flusso.
Al momento ho usato acqua con olio emulsionabile perchè volevo un liquido con bassissima viscosità. In pratica se si riusciva a regolare il flusso con l'acqua, con l'olio 5 SAE il sistema sarebbe andato ancora meglio.
Ora potrò dedicarmi alla progettazione del by-pass regolabile.

 

post-3379-0-01487700-1448468800_thumb.jpg

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Munta i miei complimenti.. Io non sarei mai in grado di fare ciò che sei in grado di fare tu..hai tutta la mia ammirazione

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

A cosa serve il serbatoio del gas? .... solo a compensare la differenza di volumi tra la camera con lo stelo e quella senza.
Il punto è che, come dice la Ohlins... , un mono và revisionato dopo 5000 km. Meccanicamente nessun problema, ma il gas è destinato a trafilare e miscelarsi con l'olio.
In pratica dopo qualche migliaia di km il gas si è in parte emulsionato con l'olio. Pertanto l'olio dovrebbe essere cambiato dopo i canonici 5000 km .. e se lo dicono loro.. io penso che sia vero.
Tornando al mio ammo ... posso misurare la variazione di livello dell'olio dentro il serbatoio .. equivalente ad 1/4 della variazione con un mono tradizionale.
Di conseguenza posso risalire all'escursione del diaframma.
Essendo molto bassa questa escursione, ho pensato che facevo prima a eliminare il gas compresso.
Ho pertanto sostituito al gas .. una molla opportunamente dimensionata.
Cosa ottengo? .. semplicemente l'olio nel mio ammo non potrà miscelarsi al gas .. che non c'è.
Pertanto in questo modo le prestazioni rimarranno costanti nel tempo senza bisogno della revisione periodica.

Ovviamente devo mettere a punto un sistema per togliere l'aria che rimarrebbe imprigionata tra diaframma ed olio, durante il montaggio della tenuta.
Ma sò già come fare visto che userò uno spurgo creato per le pompe iniezione diesel.
Al contempo il tappo superiore del serbatoio dovrà avere un tubetto di scarico per far uscire l'aria in pressione quando la molla viene compressa.

 

Modificato da Muntagnin
  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Dunque ... tutti gli ammortizzatori della "concorrenza" ... ahahahahah ... hanno in punta allo stelo una viterella per regolare la frenatura in estensione .. (così dicono loro) .. mi son dato da fare per capire su cosa agiva questa regolazione.
Sorpresa sorpresa è una semi bufala.
Semplice, agisce su una valvolina a spillo che chiude in parte il passaggio dell'olio tra le due camere del ammo.

 

post-3379-0-88975700-1448652335_thumb.jpg

Sin quì tutto chiaro ma c'è un ma .. un grosso MA.
In pratica questa valvolina agisce in egual misura sia sulla estensione che sulla compressione.
Quindi? perchè dichiarano che serve a controllare solo l'estensione?
Ho verificato la cosa su tutti i disegni degli ammo presenti in rete.
Con piccole variazioni di sistema .. il concetto non cambia.
Questo spiega come mai i vari produttori si semplificano la vita inserendo la viterella ...
Tutto questo pone una domanda .. se montano questa viterella per la regolazione estensione/compressione ... che senso ha poi mettere ulteriori regolazioni.
Tutto nasce perchè sul mio ammo trovavo assurdo inserire questa regolazione sulla testa dello stelo.
Ecco lo schema di funzionamento della valvolina in un ammo della casa più famosa

 

post-3379-0-08867000-1448648581_thumb.jpg

 

A questo punto se io volessi fare il figo .... aumenterei la durezza del pacco delle rondelle elastiche in modo da avere che le stesse si oppongano di più all'apertura durante il movimento dello stelo ... tanto poi c'è la viterella che by-passa il sistema e quindi regolo la frenatura.
Se fossi strafigo venderei una cartuccia molto dura ...

Insomma secondo me nulla di scientifico.
Con il mio sistema invece regolo realmente le due corse ... e non metto il by-pass.
Visto che ho messo la faccia .. tanto vale che sono un pò megalomane... ahahahahahah

 

Modificato da Muntagnin
  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Bravo Munta!

Mi fa davvero molto piacere che non dai niente per "buono" per forza (o perché qualcuno ha detto che "così va bene"), e leggere di come si può migliorare le cose. Grazie!  :goodjob:

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×