Vai al contenuto

Classifica


Contenuto Popolare

Mostra il contenuto con la massima reputazione da 11/15/18 in tutte le aree

  1. 3 3!punti
    Ho pure l'abbonamento Amazon Prime, mi sa che non me lo faccio scappare. Così quando ti incontro ho un corpo contundente sotto mano
  2. 2 2!punti
    Detto , fatto, Errori resettati. Ho fatto un cortissimo video, brutto, poco illuminato e senza stacchi per fare vedere quanto ci si impiega. Serve una brugola da 5 , uno scanner obd (vedi sopra) , e il cavo yamaha (vedi sopra). Premetto che non ho fatto il video per criticare le concessionarie, una diagnosi costa 50/60 € e penso sia giusto. Gli strumenti hanno un costo , ed è giusto che non lo facciano gratis. Però trovo esagerato il lasciare la moto un giorno per un lavoro di questo tipo, sopratutto quando l'utente ti spiega già di aver risolto il problema . Basterebbe prendere un appuntamento una cosa del tipo :"dai vieni settimana prossima , alle xx:xx e la facciamo" , servono 5 minuti, tanto poi uno 50€ te li da comunque e te li da pure volentieri. Nel video ho provato prima un programma gratuito che NON è compatibile con l'interfaccia, poi ho utilizzato Torque Pro (costa pochi euro) e che funziona da dio. Tra l'altro ti spiega pure cosa devi fare......davvero a prova di imbecille (ME) . Per la cronaca l'errore era davvero provocato dall'interruttore che non tornava in posizione centrale causa sporcizia. Proprio come nel video del ragazzo russo. A voi i commenti.
  3. 2 2!punti
    grip puppies!?😲 spero non siano cinesate pure quelle altrimenti ci sarebbe buona probabilità che sia vera pelliccia di cuccioli di labrador nero😄
  4. 2 2!punti
    I paraolio sono in NBR (nitrile) e non in EPDM, quindi non sono attaccati da olii e grassi siliconici. Chiudo OT 😇
  5. 2 2!punti
    Per l’amburgher 🍔 che regolazione hai fatto al mono mascella?!?!
  6. 2 2!punti
    Bene… è venuto il momento di presentarmi a tutti voi, mi chiamo Francesco. Sono nato e cresciuto in Sicilia fino a quando una mattina, molti anni fa, mi sono svegliato e aprendo la finestra di una nuova casa ho visto un panorama ben diverso da quello che ero abituato… tanti palazzi, molto freddo e nelle strade la gente che correva in tutte le direzioni. Quindi mi son detto “qui ci vuole qualcosa che mi faccia ricordare quanto sia bella la libertà e la possibilità di sognare ancora”. Sono possessore dalla fine maggio di una Tracer 900 GT, con ben circa 200 kg in meno della precedente ma comunque sempre di provenienza Yamaha, una FJR 1300 AS del 2007, modello AS Ocean Depht con cambio sequenziale (senza frizione). La mia storia motociclistica inizia con il motorino, un Moto Guzzi “Chiù” (regalato per la mia promozione alle medie ...be’ in quegli anni gli altri avevano il Ciao, il Garelli …io avevo il “Chiù” e soprattutto avevo conquistato la “libertà”. Poi sono passato a 16 anni ad un Gilera GT 125, divertentissima e super instabile, con lei ho rovinato per la gioia della mamma qualche decina di pantaloni. Poi una pausa lunga 14 anni per iniziare nuovamente con una Yamaha Virago 250 (piccola per far pratica) nel 1996 sostituita dopo un anno con una XJ 600 S Diversion dal 1997 (che ancora posseggo), dal 2011 la FJR (comprata usata e con 8000 km) mi ha fatto viaggiare per gran parte dell'Italia e dell’Europa (Scozia compresa). L’FJR oltre ad essere l’ammiraglia della Yamaha e una grande Sport Tourer, in autostrada non si sente un minimo di vibrazione. Io e la zavorrina non soffrivamo neanche l’impatto del vento anche con velocità sostenute.Ma l’elevato peso (335 Kg a secco!!!) e la poca maneggevolezza in città e nei piccoli spostamenti da fermo (ndr. parcheggiare in pianura altrimenti aiutino o carro attrezzi), mi hanno portato a sostituirla con una Tracer 900 GT che praticamente, dopo 7 anni di sudate e sforzi immani con la precedente moto, dà l’impressione di guidare una bicicletta. Dal 2014 è entrata nella squadra anche una Moto Guzzi V7 Cafè Racer del 2009 ricevuta da un mio carissimo amico di infanzia che l’aveva acquistata per collezionismo, praticamente con il conta km a zero. L’obiettivo principale all'iscrizione di questo forum è quello di “ascoltarvi” e di “imparare” quanto più possibile dalle vostre esperienze e magari contribuire anch'io nel mio “piccolo sapere”. Un lamps a tutti e a presto. Francesco Ps Un saluto anche da parte di Melina, la mia cara dolce metà che mi onora (e sopporta) in quei pochi, ma indimenticabili, viaggi in moto che facciamo sempre insieme.
  7. 2 2!punti
    ...in ogni caso alza la pressione delle gomme, anche se la sollevi, portale almeno a 3bar ant e 3,5bar post, in modo che restano belle "tese"
  8. 2 2!punti
    Visto che hai il cavalletto centrale, fatti un supporto anteriore per sollevare la ruota da terra. Bastano pochi mm. Tre pezzi di legno, 8 viti e il gioco è fatto. Il disegno che allego non è dimensionato correttamente, ma ti può dare un'idea.
  9. 2 2!punti
  10. 1 1!Punto
    che risposta del...belin... ok che non influisce sul funzionamento/sicurezza, ma da noia sentirne il suono!
  11. 1 1!Punto
    però mi farei una domanda...a cosa servono i contrappesi? servono a smorzare la "risonanza" del manubrio all'estremità. Non credo che i paramani influiscano come "peso" ma bensì come carico aerodinamico "stabilizzante" sopra una certa velocità, quindi i contrappesi...più pesanti sono e più stabilizzano, la risonanza del manubrio, se il manubrio è "uguale" a quello della naked i suoi andranno benissimo.
  12. 1 1!Punto
  13. 1 1!Punto
    Ciao Guerrino e benvenuto!!
  14. 1 1!Punto
    Invidia...adesso in autunno le strade cambiano totalmente come apparenza ed è come se fossero nuove anche se trite e ritrite. Il baldo l'avrò fatto 6 volte quest'anno 🤣
  15. 1 1!Punto
    Io sono un fan dei mantenitori, non a caso ne ho 6, perché ad un certo punto avevo 2 motorini, 1 scooter e 3 moto 😅 Poi ho messo la testa a posto. Le batterie delle mie moto mi sono sempre durate almeno 8 anni, poi le cambiavo per precauzione. Ho anche un caricatore/mantenitore per batterie fino a 250 A/h, ovviamente per le auto.
  16. 1 1!Punto
    Salve a tutti, non mi dispiacerebbe rimappare la mia 09 del 2018 per "smussare" qualche "difettuccio" (principalmente rimuovere il più possibile l'on/off e sfruttare al meglio l'akrapovic, magari rimuovendo il limitatore in 5a e 6a marcia). Dite che perderei la garanzia (rimapperei la centralina originale, niente modulo aggiuntivo)? Qualcuno di voi conosce qualcuno BRAVO non troppo distante da Parma che faccia rimappature al banco? Grazie in anticipo !
  17. 1 1!Punto
    Aggiornamento: Chiamato la concessionaria , non lo fanno al volo, bisogna lasciar la moto. Cinzia ha detto che aspetta l'arrivo dell'accrocchio e lo resetteremo a casa. Rigurado il discorso spia è utile controllare questo: La moto di Cinzia aveva la stesso problema , causa sporcizia il tasto ON/OFF a volte non tornava in posizione. questo può provocare accensione della spia, spia che su un euro 4 poi resta accesa. basta smontare il blocchetto pulirlo e lubrificare il tutto.
  18. 1 1!Punto
    Riprendo la discussione. A seguito di un lavaggio pesante (causa una serie di sfighe stradali) sulla moto di Cinzia si é accesa la spua avaria motore. Dopo aver asciugato e lubrificato tutto e, dopo aver provato la moto, posso dire che é tutto ok. Sentirò la concessionaria per un reset ma immagino giá la risposta "la devi portare , ce la devi lasciare, ecc ecc 50 euro". Ho acquistato il cavo su ebay e l'interfaccia obd2 , se la concessionaria dovesse tirarmi scemo, risolverò con il metodo homemade Cavo: https://rover.ebay.com/rover/0/0/0?mpre=https%3A%2F%2Fwww.ebay.co.uk%2Fulk%2Fitm%2F264031886496 Interfaccia : https://www.amazon.it/dp/B01NAQ2878/ref=cm_sw_r_other_apa_i_7TQ8Bb5M68G74
  19. 1 1!Punto
  20. 1 1!Punto
    Io abito a due passi da Gerno, potrei fare un tentativo ma non garantisco nulla.
  21. 1 1!Punto
    1400 mi sembra tanto eh, pago 500 io in 12esima ed ho 20 anni e sono neopatentato (niente sospendibilità e non ho scatole nere che registrano le velocità ecc...), fossi in te proverei con altre compagnie. Comunque come detto da altri è solo una sentenza di livello europeo, ed inoltre per il 2019 tutto rimane come è sempre stato.
  22. 1 1!Punto
  23. 1 1!Punto
  24. 1 1!Punto
    Credo ci voglia ben poco a fare qualcosa di qualitativamente migliore rispetto a Roads...
  25. 1 1!Punto
    Nel tentativo di offrire le migliori esperienze di navigazione e scambio di informazioni possibili, il Forum aderisce alla Netiquette, fissata in forma definitiva dall'Ottobre 1995 con il documento RFC1855, che contiene tutte le regole ufficialmente e universalmente riconosciute dai “netizen” (i fruitori del servizio online) per un buon uso della stessa. LE REGOLE IMPORTANTI Fra gli utenti dei servizi telematici di rete, prima fra tutte la rete Internet, si sono sviluppati nel corso del tempo una serie di tradizioni e di principi di buon comportamento ( o galateo) che vanno collettivamente sotto il nome di netiquette. Tenendo ben a mente che la entità che fornisce l'accesso ai servizi di rete (provider, istituzione pubblica, datore di lavoro, ecc.) può regolamentare in modo ancora più preciso i doveri dei propri utente, riportiamo in questo documento un breve sunto dei principi fondamentali della Netiquette, a cui tutti sono tenuti a adeguarsi. 1. Quando si arriva in un nuovo newsgroup o in una nuova lista di distribuzione via posta elettronica, è bene leggere attentamente i messaggi che vi circolano prima di inviare propri: in questo modo ci si rende conto dell'argomento e del metodo con il quale quest'ultimo viene trattato in tale comunità. 2. Se si manda un messaggio, è bene che esso sia sintetico e descriva in modo chiaro e diretto il problema. Specificare sempre, in modo breve e significativo, l'oggetto (campo "Subject") del testo incluso nella mail. Se si utilizza un "signature file", mantenerlo breve e significativo. 3. Non scrivere in maiuscolo in un intero messaggio, poiché ciò vorrebbe dire urlare nei confronti dell'interlocutore. 4. Non divagare rispetto all'argomento del newsgroup o della lista di distribuzione via posta elettronica. 5. Evitare, quanto più possibile, broadcast del proprio messaggio verso molte mailing list (o newsgroup). Nella stragrande maggioranza dei casi esiste una e una sola mailing list che costituisce il destinatario corretto, e che include tutti e soli gli utenti che sono effettivamente interessati. 6. Se si risponde a un messaggio ("quote"), evidenziare i passaggi rilevanti del messaggio originario in cima alla risposta, allo scopo di facilitare la comprensione da parte di coloro che non lo hanno letto, ma non riportare mai sistematicamente l'intero messaggio originale, se non quando necessario. Nel caso specifico di questo Forum, non è necessario citare il messaggio immediatamente precedente. 7. Non condurre "guerre di opinione" sulla rete a colpi di messaggi e contromessaggi: se ci sono diatribe personali, è meglio risolverle via posta elettronica in corrispondenza privata tra gli interessati. 8. Non pubblicare mai, senza l'esplicito permesso dell'autore, il contenuto di messaggi di posta elettronica. 9. Non pubblicare messaggi stupidi o che semplicemente prendono le parti dell'uno o dell'altro fra i contendenti in una discussione. Leggere sempre le FAQ (Frequently Asked Questions) relative all'argomento trattato prima di inviare nuove domande. 10. Non inviare tramite posta elettronica messaggi pubblicitari o comunicazioni che non siano state sollecitate in modo esplicito. 11. Non essere intolleranti con chi commette errori sintattici o grammaticali. Chi scrive è comunque tenuto a migliorare il proprio linguaggio in modo da risultare comprensibile alla collettività. In caso di evidenti scorrettezze di linguaggio ( o di difficile interpretazione dello stesso), i Moderatori del Forum si potranno attivare per modificarene la forma. Alle regole precedenti, vanno aggiunti altri criteri che derivano direttamente dal buon senso: 1. La rete è utilizzata come strumento di lavoro da molti utenti. Nessuno di costoro ha tempo per leggere messaggi inutili o frivoli o di carattere personale, e dunque non di interesse generale. 2. Qualunque attività che appesantisca il traffico o i servizi sulla rete, come per esempio il trasferimento di archivi voluminosi o l'invio di messaggi di posta elettronica contenenti grossi allegati a un gran numero di destinatari, deteriora il rendimento complessivo della rete. Si raccomanda pertanto di effettuare queste operazioni in modo da ridurre il più possibile l'impatto sulla rete. In particolare si raccomanda di: effettuare i trasferimenti di archivi in orari diversi da quelli di massima operatività (per esempio di notte), tenendo presenti le eventuali differenze di fuso orario; non inviare per posta elettronica grosse moli di dati; indicare (ove possibile) la locazione (URL) dei dati nel messaggio, rendendoli disponibili per il prelievo o la consultazione sulla rete. 3. Vi sono sulla rete una serie di siti server (file server) che contengono, in copia aggiornata, documentazione, software e altri oggetti disponibili sulla rete. Informatevi preventivamente su quale sia il nodo server più accessibile per voi. Se un file è disponibile su di esso o localmente, non vi è alcuna ragione per scaricarlo, impegnando inutilmente la linea e impiegando un tempo sicuramente maggiore per il trasferimento. · Il software reperibile sulla rete può essere coperto da brevetti e/o vincoli di utilizzo di varia natura. Leggere sempre attentamente la documentazione di accompagnamento prima di utilizzarlo, modificarlo o re-distribuirlo in qualunque modo e sotto qualunque forma. I seguenti sono comportamenti palesemente scorretti, e costituiscono reati: · violare la sicurezza di archivi e computer della rete; · violare la privacy di altri utenti della rete, leggendo o intercettando la posta elettronica loro destinata; · compromettere il funzionamento della rete e degli apparecchi che la costituiscono con programmi (virus, trojan horses, backdoors, etc.) costruiti appositamente; costituiscono dei veri e propri crimini informatici e come tali sono punibili dalla legge. ALTRI PUNTI Altri punti si possono ricavare dal semplice buonsenso che, al di là dalle norme scritte, dovrebbe guidare gli utenti a rispettare gli altri. · Non essere intolleranti con chi dovesse commettere errori in una lingua straniera: se le circostanze lo consentono si possono far notare gli errori, non con toni di rimprovero ma con educazione, allo scopo di aiutare nell'apprendimento della lingua. Ovviamente se un utente ha urgentemente bisogno di conoscere determinate informazioni, commentare i suoi errori, anche se con l'intenzione di aiutare, potrebbe risultare un atteggiamento fuori luogo. · Se si ha necessità di intervenire in un forum (o altro luogo virtuale di discussione), scrivere nella lingua utilizzata dagli altri membri della discussione. Se non la si conosce bisogna usarne un'altra conosciuta da tutti, o almeno dalla maggior parte dei partecipanti; al contrario, se ci si trova nella necessità di dover scrivere con uno o pochissimi utenti in una lingua sconosciuta dai più, si può pensare a una discussione privata, specie se la gravità della situazione non è tale da richiedere un sacrificio di attenzione da parte di chi non può capire, e ciò indifferentemente dalla notorietà della lingua. · Se si interviene in una lingua che non è quella del luogo di discussione, e quindi nella propria lingua madre o un'altra lingua conosciuta sperando che qualcuno possa offrire il suo aiuto, è bene scusarsi per il fatto di chiedere temporaneamente di cambiare lingua. Ciò per far capire che non si pretende di cambiare lingua, ma lo si sta chiedendo consapevoli dei sacrifici altrui. Invece si può leggere più spesso di persone che, cominciando a scrivere in una lingua che non è la loro, chiedono scusa per i loro errori. In entrambi i casi è segno di gentilezza, ma la differenza sta nel fatto che nel primo chiediamo a qualcuno di cambiare lingua per una lingua in cui siamo a nostro agio, mentre nel secondo, pur chiedendo un'informazione, siamo noi ad adattarci alla lingua altrui e facendo lo sforzo di cambiare lingua. · Rispettare le persone diverse da te per cultura, religione, ecc. Il razzismo, il sessismo, l’omofobia, ogni tipo di discriminazione sociale e l’apologia di certe ideologie politiche non sono quasi mai tollerati e possono comportare l'esclusione o il ban. · Non incitare o fornire informazioni su attività illegali, immorali o pericolose per chi le fa e per gli altri. · Non fornire informazioni errate, imprecise, incomplete, ambigue o obsolete. In caso di dubbio, verificarle prima. · Non postare immagini o video di carattere pornografico o cruente, né link a essi. Se e solo se le norme del forum o del gruppo lo permettono, non pubblicarli direttamente ma sotto forma di link preceduto da un avviso sul tipo di contenuto presente.
×