Jump to content

(OFFICINA) Delirio di una notte di mezza primavera [Interventi sulla ciclistica]


fispino

Recommended Posts

Ciaone a tutti,

vado in moto da oltre 50 anni e pensavo di essere uno bravo, bravo, bravo soprattutto come esperto di tecnica. Ho avuto decine e decine di moto e ne ho tuttora 5 che più o meno le uso  tutte.

Ho un problema. Ho fatto una “banale" modifica che non mi ha dato gli esiti sperati.

Quindi chiedo a voi: avendo una moto, non importa cosa è, che ha un interasse di 1455 mm, quindi già non cortissima, per una serie di storie volute ho allungato il posizionamento del perno forcellone a 1470, dato un canotto a 26,5° offset piastre 30mm standard non modificato, sfilamento forche +5mm standard, massa di 133kg cosa vi aspettate come variazioni di dinamica di marcia ai fini di:

  • Stabilità
  • Agilità
  • Trazione
  • Lavoro sospensione progressiva
  • Distribuzione pesi
  • Trasferimento di carico
  • Usura gomma posteriore
  • Efficacia freni post ai sensi di stabilità e non potenza frenante
  • Altro
  • Altro.

Ho fatto questa modifica a causa di una trasmissione con una maglia in più e rapporti più corti ma ho sensazioni  diverse ai fini della dinamica di marcia da quello che mi aspettavo e mi metto in discussione, forse la mia sclerosi imperversa e le  teorie sono errate almeno con questa configurazione di moto.

Aspetto le vostre considerazioni sui punti in elenco.

Link to comment
Share on other sites

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...