Jump to content

Outing


AD MAJORA

Recommended Posts

Carissimi amici, vicini e lontani, Vi racconto una storia

 

Giovedì 9 settembre, ore 09,00: sono pronto ad entrare in pista per una sessione di giri liberi presso l'autodromo Santa Monica di Misano \:D/ Moto perfetta, gomme calde, clima ideale, fisico atletico e scattante come al solito :mrgreen: Primi giri per riprendere confidenza con il mostro, per ritrovare le traiettorie, gli automatismi, ecc. ecc. 8 giri e rientro. Sosta cazzeggio nel paddock con gli amici del Ting'avert. Ore 10: altri giri spingendo un pò di più, mi sento bene, la pista mi piace molto, il traffico è poco ... i tempi scendono :!: Formiamo un bel gruppetto di 5/6 moto con passo simile e ci divertiamo :!: Seconda sosta cazzeggio nel paddock. Ore 11: entro con il gruppetto per riaprire le danze. Via un giro, via l'altro, il passo mi sembra buono (l'ultimo riscontro che leggo segna un bel 1,53,4); eccomi al Carro: accelero in uscita di curva e ... mah ... che succede ... sto volando :!: Un bel high-side e la moto mi disarciona come un cavallo imbizzarrito :!: Vi giuro che non riesco ancora a capire cosa sia successo ... Impatto rovinosamente a terra e credo anche che la moto mi sia piombata addosso :!: Rimango lì a terra; capisco subito che la cosa è seria: il dolore è fortissimo ma l'incazzatura è tale che dalla rabbia, mi tolgo da solo guanti e casco (cosa assolutamente da evitare in caso di caduta). Bandiera rossa, ambulanza in pista. Mi portano all'Ospedale di Riccione. Diagnosi: frattura scomposta del femore della gamba dx :shock: :-?

Gamba in trazione per tre giorni e Lunedì 13 settembre mi operano mettendo un chiodo intra-midollare ed un cerchiaggio metallico. Operazione andata bene; segue settimana di degenza non facile con alti e bassi. Ieri mi hanno dimesso e sono tornato a casa in ambulanza perchè ancora ho il gambone gonfio e dolorante. Mi muovo con le stampelle e dovrò fare un bel pò di riabilitazione appena tolti i punti e sgonfiata la gamba.

Per inciso, la moto è praticamente inutilizzabile :!:

Un ringraziamento speciale - di cuore - all'eccezionale crisstian che ogni giorno mi faceva visita, allietando anche gli altri ricoverati in ortopedia con schiacciate, focacce, dolci e paste varie :-$ =D>

Questa la narrazione dei fatti. Durante questi 10 gg. (forse i peggiori della mia vita) ho avuto modo di pensare molto, non avendo un ca@@o da fare.

Ho scelto anni fa di provare l'esperienza della pista per assaporare emozioni e sensazioni che non si possono spiegare. Ora le ho provate; ma la pista ha anche tanti lati negativi. Per me, le quattro/cinque occasioni l'anno di andare in pista per riprovare quelle sensazioni, non valgono i rischi che si corrono. Non voglio più leggere l'espressione di paura negli occhi di mia moglie e di mia figlia di 9 anni. Ho tali e tante responsabilità (lavoro, famiglia, impegni, ecc.) che non mi posso permettere di rischiare ancora così tanto. Per me, l'esperienza moto/pista è chiusa. Chiedo scusa agli amici con i quali avevamo progettato di condividere queste esperienze insieme.

:smt006

dsc02232d.th.jpg dsc0086a.th.jpg 210920101420.th.jpg

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 48
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Tranquillo Beppe penso che chi condivide con te questa passione ti comprenderà per le scelte che vorrai fare. Per il resto.......ammazza che botta :shock: cerca di rimetterti al più presto sia fisicamente che psicologicamente,non arrovellarti nella ricerca delle cause tanto ormai è successo. Con la speranza di riaverti presto tra noi ti saluto affettuosamente. :smt056

:smt006

Link to comment
Share on other sites

Mi dispiace! e' sempre un dispiacere sentire amici del forum che cadono, l'importante è che si possa raccontare. Hai fatto la scelta migliore, anche io da quando sono caduto vivo la moto con uno spirito diverso, più turistico!! Vedrai i suoi lati positivi...rimettiti presto :smt006

Link to comment
Share on other sites

ciao caro, fà piacere rileggerti anche se le parole non sono felici.

 

Auguri di pronta guarigione e riabilitazione, spero che questo non comprometta la tua presenza a Ghedi, a costo di venirti a prendere a casa, :-$ non puoi mancare.

 

A presto.

 

:smt006

Link to comment
Share on other sites

Io mi sono rotto tibia e perone pluriframmentaria ed esposta con una Honda XR600R nel 1986. Placca, viti, gesso, poi dopo qualche anno tolto placca con nuova operazione.

 

Son passati 25 anni e sono ancora qui con le moto. Certo che quando trovo qualcuno che tira, dopo poco chiudo il gas e me la godo.

Bisogna solo trovare un equilibrio.

Io ad andare forte, a parte qualche brevissima tirata, non mi sono più divertito da allora.

 

Ripeto: tranne qualche breve sparata in sicurezza.

Se la moto è gioia e divertimento che lo sia. Ovvio che tutto questo è soggettivo e dipende dalle esperienze passate.

Ma l'importante, dopo questi fatti è trovare un nuovo modo di vedere le cose.

 

Vedrai che passa, sei forte e muscoloso. Forza ragazzo!

 

Fabio.

Link to comment
Share on other sites

Dalle foto hai tirato una gran mazzata, altro che. Bene che sia successo in pista, dove c'è l'assistenza necessaria e non c'è traffico, e per il resto sono d'accordo con le tue conclusioni. Come diceva un amico: se sei incerto... Scala una marcia e goditi la gita ;-)

Stacci bene!

:smt006

Link to comment
Share on other sites

:shock: :shock: :shock: :shock: :shock: :shock: (azzo non ne sapevo nulla..... :-( :-( :-( :-( :-(

Buona guarigione e rimettiti in fretta....un abbraccio fortissimo Beppe.....ci sentiamo ( in giornata ti chiamo )....

:-( :-( :-( :-( :-( :-( :-( :-( :-( :-( :-( :-( :-( :-( :-( :-( :-( :-( :smt008 :smt008 :smt008 :smt008 :smt008 :smt008

Link to comment
Share on other sites

Non ho parole. Un grande ABBRACCIO Beppe, compagno di bellissimi giringiri. Sono frastornato ad apprendere questa notizia. Quest'anno è proprio un anno

da dimenticare. Cmq l'importante è che tutto si sistemerà e che l'accaduto anche se grave non avrà conseguenze particolarmente gravi. Mi raccomando,

non pensarci su troppo a questa cosa, e rimettiti a posto. Tantissimi auguri di buona guarigione da me e da Barbara. Tegnin dur!! :smt006

Link to comment
Share on other sites

Caro Beppe, me ne sono stato zitto perché volevo che fossi tu personalmente a raccontare i fatti. Io l'ho saputo nel pomeriggio di quel brutto giorno, quando ti sentito al telefono per sapere come era andata la mattinata.

 

Come ti ho detto in diretta, mi sentivo uno strano prurito sotto il naso, che mi ha fatto venire voglia di telefonarti per sapere della tua giornata. Presentimento? Telepatia? Non lo so e non voglio saperlo, diciamo che forse la tua incazzatura era nell'aria e spinta dalla brezza è arrivata fino in Sardegna, dove sono ancora adesso.

 

Le tue considerazioni su famiglia, responsabilità, ecc. sono valide anche per il sottoscritto e per tutti gli altri che come noi non sono più ragazzini. E questo vale sia per la strada che per la pista. Quello che ti è capitato mi ha fatto comunque riflettere, tanto che per riflettere meglio ho cancellato tutti i programmi pistaioli di fine stagione. Poi si vedrà se e come proseguire.

 

Per il resto pensa a rimetterti in sesto al più presto, e se sarai dei nostri a Ghedi sarai il festeggiato e l'ospite d'onore.

Tu non ci crederai ;-) , ma in tanti ti siamo affezionati. Anche se francamente non capisco il perché :mrgreen: :mrgreen:

Link to comment
Share on other sites

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...